Estate 2007, 1100 Km attraverso l'Appennino
Home | Invia Foto | Contatti | Credits
NewsLinksEventiPartners
OspitalitàParchiItinerariCittà e PaesiCastelliChiese medievaliEremiArtigianatoGastronomiaNotizie ed Eventi
 Home » Notizie ed Eventi » Estate 2007, 1100 Km attraverso l'Appennino
Estate 2007, 1100 Km attraverso l'Appennino
Giornata Solidarietà per l'Africa, 18 Dicembre, Chieti
CONFERENZA ITALIANA PER IL TURISMO
Dante e Ovidio, Torre de Passeri, 14 Ottobre 30 Novembre
Slow Food Val Vibrata, 26-30 Ottobre, Salone Internazionale del Gusto
San Martino Itinerante, 11 Novembre, Penna Sant'Andrea (Te)

 Estate 2007, 1100 Km attraverso l'Appennino


Quest’estate ripercorrerò un epico cammino di oltre 1100 chilometri lungo lo straordinario Appennino.
Seguirò la strada presa da mio padre, luogotenente in seconda Jack Clarke (REME) nel 1943 in seguito alla sua fuga da un campo vicino a Parma ove era prigioniero nella seconda guerra mondiale.

Il mio obbiettivo è di camminare dove egli camminò ed incontrare la gente che incontrò, ma innanzitutto avvicinare e celebrare l’aiuto dato ai prigionieri alleati

da migliaia di persone italiane, gente comune, ma straordinaria– una storia poco conosciuta in Gran Bretagna e che merita migliore riconoscimento.
Tutti i fondi raccolti saranno devoluti al “Monte San Martino Trust” che è nato per ringraziare queste persone anche se indirettamente.

Questo elargisce borse di studio a giovani italiani, discendenti di coloro che prestarono aiuto, per venire in Inghilterra a studiare la lingua.

Ci sono voluti cinque anni di ricerca per compilare le note molto brevi di mio padre sul suo cammino del 1943 e per trovare anche le informazioni dei due compagni di fuga, Capitano Marcus Kane-Berman (SAMC) e il luogotenente in seconda Anthony Laing (RE) e per scrivere un libro che sarà pubblicato in Italia ed in Inghilterra nelle rispettive lingue.

Sono convinta che queste storie ed il cammino stesso sarà di grande interesse per camminatori, storici della resistenza, per tutti i membri delle Comunità Montane delle famiglie che hanno dato aiuto ai prigionieri in fuga alleati, come anche ai membri della comunità italiana in Gran Bretagna.

Il cammino: Il cammino si farà dal 1 luglio al 10 agosto 2007. Si partirà da Fontanellato a N.O. di Parma, nella Pianura Padana , luogo ove si trovava il campo di prigionia. Da questo, 600 tra ufficiali alleati e persone comuni scapparono la mattina del 9 settembre 1943.

La strada va prima a S.W. verso le colline ai piedi degli Appennini, quindi gira a S.E., poco al di sotto del crinale Tosco-Emiliano. Passa al Nord di Firenze in Toscana e sul confine tra Umbria e Marche. Ogni posto nel quale mio padre ha dormito è conosciuto ed il percorso li toccherà tutti.

Da qui il cammino prende la direzione Sud passando il Gran Sasso in Abruzzo per arrivare finalmente al fiume Sangro che faceva parte della linea Gustav dove lÂ’armata tedesca fronteggiava gli Alleati al sud.

Persone: Avrò come mio compagno Diadorim Saviola, un giovane musicista italiano della stessa età che mio padre aveva quando intraprese il cammino.

Egli, tra i suoi tanti talenti , è esperto animatore nel Parco dei Cento Laghi.

Dovremo portare con noi lÂ’attrezzatura minima e alloggiare in agriturismi, ostelli, rifugi e B&B situati lungo la strada.

Io già conosco bene alcune persone lungo la strada avendo già visitato diversi luoghi negli anni scorsi. Tra questi c’è la famiglia Gotti presso la quale mio padre inizialmente si fermò per 10 giorni.
Per informazioni www.rosemaryclarke.info

 

Rosemary Clarke

09/05/2007


  Home | Invia Foto | Contatti | Credits
© 2004-2005 - Grafica e contenuti sono proprietà di Abruzzo Verde Blu - Credits: