La Madonna che scappa, Sulmona (Aq), Domenica di Pasqua
Home | Invia Foto | Contatti | Credits
NewsLinksEventiPartners
OspitalitàParchiItinerariCittà e PaesiCastelliChiese medievaliEremiArtigianatoGastronomiaNotizie ed Eventi
 Home » News » La Madonna che scappa, Sulmona (Aq), Domenica di Pasqua
La Passione di Cristo Morto, Chieti, Venerd Santo
La Passione Vivente, Gessopalena (Ch) Mercoled Santo
ITINERARI IN ABRUZZO AICS
La Madonna che scappa, Sulmona (Aq), Domenica di Pasqua
(Sulmona)

 La Madonna che scappa, Sulmona (Aq), Domenica di Pasqua


La Madonna che scappa è una manifestazione che si svolge a Sulmona, in provincia dell’Aquila, la domenica di Pasqua. Verso mezzogiorno, terminata la messa, da Santa Maria della tomba esce la processione con in testa il gonfalone della confraternita. Seguono i confrati con il caratteristico mantellino verde che sfilano reggendo le statue di Cristo risorto, di San Giovanni e San Pietro. Ad un certo punto la statua del Cristo si ferma, mentre quelle di San Giovanni e San Pietro proseguono verso la chiesa di San Filippo Neri dove si trova la statua della Madonna vestita a lutto. San Giovanni e San Pietro bussano per annuncia che Cristo è risorto. Il portone si apre e la Madonna, accompagnata da altre statue si avvia verso l’altro lato della piazza dove è in attesa il Cristo risorto. Ad una distanza stabilita i portatori sollevano la statua della Vergine per significare che ha riconosciuto il figlio e danno vita ad una frenetica corsa. Il manto nero cade e appare uno splendido vestito verde ricamato d’oro. Sulla mano destra al posto del fazzoletto bianco da lutto regge una rosa rossa sbocciata quasi per incanto. Nel momento in cui cade il manto, un nugolo di colombi bianchi si alza in volo e, dalla direzione presa dai colombi dal modo in cui cade il velo e da come si svolge la corsa, si traggono gli auspici per l’annata agricola e per la vita della città.
21/03/2013


  Home | Invia Foto | Contatti | Credits
© 2004-2005 - Grafica e contenuti sono proprietà di Abruzzo Verde Blu - Credits: